martedì 7 febbraio 2012

Dagli amici monaci del monastero di San Benedetto a Norcia - estendiamo a tutti questa richiesta di preghiere giuntaci da questi cari amici

Il nostro presidente Marco Sermarini si è recato recentemente da loro per una conferenza su Chesterton e padre Cassiano è stato ospite della festa del beato Pier Giorgio Frassati lo scorso anno 2011.

Sono amici e vi chiediamo di estendere a tutti il contenuto di questo post:



C

irca sei anni fa, durante l'estate del 2006, il nostro amato fondatore e priore, Padre Cassiano, scoprì di essere affetto da mieloma multiplo, un tumore delle plasmacellule del midollo osseo. Nella primavera del 2007, Padre Cassiano dovette sottoporsi ad un duro ciclo di chemioterapia e subire un trapianto di cellule staminali adulte (utilizzando le sue stesse cellule staminali) per favorire la remissione del cancro. Tuttavia nell'autunno del 2011, il tumore si è riformato.

 

Padre Cassiano continua ad essere ottimista dicendo che i suoi dottori, quelli in Cielo e quelli in terra, lo aiuteranno a guarire. Nei prossimi mesi si sottoporrà ad un altro ciclo di chemioterapia e ad un altro trapianto di cellule staminali, che speriamo possa far regredire il cancro. Padre Cassiano spiega che questo cancro è come un drago: alcune volte dorme, mentre altre è sveglio. Noi preferiamo che rimanga a dormire!

 

Tutta la nostra comunità vi chiede di pregare per Padre Cassiano durante questo difficile periodo di convalescenza. In questa fase di prova, Padre Cassiano farà molto affidamento sulle vostre preghiere oltre che alla misericordia di Dio Padre. Seguendo l'insegnamento di San Paolo, Padre Cassiano prega così: "Perciò sono lieto delle sofferenze che sopporto per voi e completo nella mia carne quello che manca ai patimenti di Cristo, a favore del suo corpo che è la Chiesa." (Col 1:24).

1 commento:

Kris 50 ha detto...

buondì inserisco il suo nome nell'elenco degli ammalati per i quali prego ogni giorno San Riccardo Pampuri. Arriverderci Kris di Palermo