mercoledì 1 luglio 2020

Un aforisma al giorno in lingua originale. Bellissimo.

Un aforisma al giorno in lingua originale. Bellissimo.

Un aforisma al giorno.

Un uomo che pensa intensamente a qualsiasi argomento per diversi anni corre il terribile pericolo di scoprire la verità su di esso.

Gilbert Keith Chesterton, Illustrated London News, 16 Settembre 1909.

Un bell’aforisma al giorno, pieno di umiltà ed intelligenza.


Se vogliamo essere migliori dei nostri padri, dobbiamo essere almeno altrettanto buoni.

Gilbert Keith Chesterton, The Daily News, 14 Luglio 1906.

martedì 30 giugno 2020

Un aforisma al giorno.

Gran parte del lavoro consiste in un lavoro di traduzione, nello scoprire il significato reale di parole che la Chiesa utilizza in modo corretto e il mondo no.

Gilbert Keith Chesterton, La Chiesa Cattolica - Dove tutte le verità si danno appuntamento

domenica 28 giugno 2020

Oggi 28 Giugno ricorrono il compleanno di Frances e l’anniversario di nozze dei due ragazzi...

Venerdì scorso abbiamo celebrato il Chesterton Day dedicandolo alla Donna che fu Chesterton, cioè sua moglie Frances, grazie alla presenza di Nancy Carpentier Brown.

Oggi ricorre ilcentocinquantunesimo compleanno di Frances, oltre che il centodiciannovesimo anniversario di matrimonio (come si chiamerà? nozze di plutonio? di roccia di superficie lunare...? Non so...).

Qui sotto trovate le circostanze in cui si conobbero i due ragazzi e qualcosa sul loro matrimonio.

Il pensiero di tutto questo suscita commozione e gratitudine.

Evviva Frances! Evviva Gilbert!

https://uomovivo.blogspot.com/2017/11/come-si-conobbero-frances-e-gilbert.html?m=1


https://uomovivo.blogspot.com/2016/06/28-giugno-1901-i-due-ragazzi-si-sposano.html?m=1

venerdì 26 giugno 2020

Stasera parliamo di Frances...



Eccola con Gilbert durante il fidanzamento.
Stasera tocca a lei e a Nancy Carpentier Brown.
Vi aspettiamo!

Un pensiero al giorno di Chesterton per imparare a vivere - La Nuova Bussola Quotidiana

È una recensione di Fabio Piemontese della nostra Summa Chestertheologica.
Non guasta mai.

Chi la vuole comprare, no Amazon & c., solo www.pumpstreet.it, piccolo è bello e il Big Business mangia tutto, anche la tua libertà!

https://www.lanuovabq.it/it/un-pensiero-al-giorno-di-chesterton-per-imparare-a-vivere

giovedì 25 giugno 2020

Festa del beato Pier Giorgio Frassati 2020.

Il nuovo libro di Rod Dreher!

The New York Times bestselling author of The Benedict Option draws on the wisdom of Christian survivors of Soviet persecution to warn American Christians of approaching dangers.

For years, émigrés from the former Soviet bloc have been telling Rod Dreher they see telltale signs of "soft" totalitarianism cropping up in America–something more Brave New World than Nineteen Eighty-Four. Identity politics are beginning to encroach on every aspect of life. Civil liberties are increasingly seen as a threat to "safety". Progressives marginalize conservative, traditional Christians, and other dissenters. Technology and consumerism hastens the possibility of a corporate surveillance state. And the pandemic, having put millions out of work, leaves our country especially vulnerable to demagogic manipulation.

In Live Not By Lies, Dreher amplifies the alarm sounded by the brave men and women who fought totalitarianism. He explains how the totalitarianism facing us today is based less on overt violence and more on psychological manipulation. He tells the stories of modern-day dissidents–clergy, laity, martyrs, and confessors from the Soviet Union and the captive nations of Europe–who offer practical advice for how to identify and resist totalitarianism in our time. Following the model offered by a prophetic World War II-era pastor who prepared believers in his Eastern European to endure the coming of communism, Live Not By Lies teaches American Christians a method for resistance:
    SEE: Acknowledge the reality of the situation.
    JUDGE: Assess reality in the light of what we as Christians know to be true.
    ACT: Take action to protect truth.

Aleksandr Solzhenitsyn famously said that one of the biggest mistakes people make is assuming totalitarianism can't happen in their country. Many American Christians are making that mistake today, sleepwalking through the erosion of our freedoms. Live Not By Lies will wake them and equip them for the long resistance.



Inviato da iPhone

Questo è il "luogo" della conferenza su Frances Blogg Chesterton di domani 26 Giugno 2020!

La conferenza di Nancy Carpentier Brown di domani sera ore 21.15 sarà trasmessa in diretta dalla pagina che trovate qui sotto:

mercoledì 24 giugno 2020

Un aforisma al giorno

Non c'è base per la democrazia eccetto che nel dogma della origine divina dell'uomo.


Gilbert Keith Chesterton, Quello che ho visto in America.

XVIII Chesterton Day - La Donna che fu Chesterton.



26 Giugno 2020 ore 21.15 - XVIII CHESTERTON DAY

La Società Chestertoniana Italiana vi invita tutti al Chesterton Day!

Il tema di quest'anno sarà La Donna che fu Chesterton, ovverosia la sua splendida moglie Frances Blogg.

La relatrice di quest'anno sarà Nancy Carpentier Brown, della Society of G. K. Chesterton (ovvero la Società Chestertoniana Americana). Nancy è una nostra cara amica ed ha scritto un bel libro su Frances dal titolo The Woman who was Chesterton. Ha fatto tante interessanti ricerche sulla donna che fu la colonna portante della vita del nostro eroe.

 

L'incontro si terrà sul web tramite Facebook, ma potrà essere seguito in presenza da San Benedetto del Tronto (AP) presso il Centro Educativo La Contea, sul Colle di Santa Lucia.

Vi aspettiamo!

Grandissimo Indovinello Chestertoniano!!! È tornato!!!

È ora!

È ora di rimettere in palio un solo libro di Chesterton che non avete a scelta tra quelli a disposizione su Pump Street www.pumpstreet.it, offerto dalla generosissima e simpaticissima Società Chestertoniana Italiana, ma soprattutto il diritto inalienabile di fregiarsi del titolo di


GRANDE DETECTIVE CHESTERTONIANO!

L'indovinello è il seguente:


Chi è che apostrofava Chesterton "Chestertonio"?

La risposta varrà solo ed esclusivamente se data come commento a questo post. No Facebook, no mail, no Twitter, no telefonate...

Vince chi ci azzecca prima.

Fiato alle trombette!!!

Offriamo noi!!!

Forza, bambini!!!

Vino e sigaro!

Ecco, così spero mi accolga Chestertonio in paradiso, ma con vino e sigaro veri...! Padre Spencer Howe giovanotto mio carissimo e buon amico apprezzerà... La maglietta si riproduce solamente su www.pumpstreet.it ed è bellissima. Solo i migliori la indossano. Sconto speciale del 15% a chi mostra la tessera della Società Chestertoniana Italiana, l'unica che dà diritto di fregiarsi del titolo di Grandissimi Amici del Grandissimo Gilbertone...!

Marco Sermarini

Il vecchio giochino riesce sempre! E dà sempre grandi soddisfazioni!


SCRIVETE QUI SOTTO CHI E COME VI HA FATTO CONOSCERE CHESTERTON! FA BENE AL CUORE!!!
Ogni tanto, preso da impeti di futilità alla Chesterton (ricordo a tutti che lui ha sempre detto che bisogna fare delle cose inutili, perché il matto è quello che non riesce a fare cose inutili…), ripropongo una vecchia tenzone: dire qui su Facebook, commentando questo inutile post (quelli inutili mi riescono benissimo) chi vi ha fatto conoscere Chesterton.
Siccome è già avvenuto due volte, è bene ripetere le cose (non è Gilbert che dice che la ripetizione è segno di giovinezza..? Non è Dio che ripropone tutti i giorni lo spettacolo che abbiamo davanti...? Non fanno così i bambini...?). Ecco, allora, rileggere oggi questi pensierini che avete messo su Facebook mi piace sempre! Ripeto che alcuni sono molto molto belli! Tutti significativi, a tratti anche commoventi, altri simpatici e umoristici alla grande. L'ho sempre fatto per tenere alto il morale della truppa, per diffondere questo morbo utile, e ripeto ancora una volta: spero che Chesterton non mi sbatta la porta in faccia, al momento opportuno, ma mi accolga con vino e sigaro.
Ci vogliamo riprovare? Ci si può anzi ci si deve ripetere!
Fra Roberto Brunelli, puoi ricoprirmi di "attento al sole", "il cappellino dove l'hai lasciato?", "lo sai che ti riporto in reparto"...
Commenti