venerdì 15 luglio 2016

Dal Carteggio Casati - Prezzolini una delle frasi più belle di uno dei più bei libri di Chesterton

Alessandro Casati (1882-1955) e Giuseppe Prezzolini (1882-1982) si scambiarono una serie cospicua di lettere.

In questa da Casati a Prezzolini si cita il capitolo "Cercasi uomo non pragmatico" di Cosa c'è di sbagliato nel mondo, una delle prese di posizione a mio avviso più geniali ed importanti di Chesterton.

Casati lo aveva letto nel 1910, quindi (come dimostra la citazione del capitolo) dal commento di qualcuno che lo aveva letto in inglese (Chesterton non era ancora mai uscito in lingua italiana).

Occorre essere in stato di rivoluzione eterna per non lasciar passare come acqua proposizioni come questa.

Marco Sermarini
Alessandro Casati
Giuseppe Prezzolino

Nessun commento: