sabato 19 luglio 2014

Anche noi siamo "nasara"

Questo segno è la lettera "n" nell'alfabeto arabo ed è stato messo sulle mura delle case dei cristiani di Mosul occupate illegittimamente dagli islamici del cosiddetto Califfato della Siria e dell'Iraq.

Significa che lì ci sono dei "nasara" (in questa parola che sa di odio e disprezzo risuona il Vero ed Unico Motivo di questo disprezzo e cioè Nostro Signore Gesù Cristo detto il Nazareno), cioè dei cristiani, che devono convertirsi all'islam, che se non si convertiranno dovranno pagare il tributo stabilito non dai terroristi ma da Maometto in persona, e che le loro care case non sono più loro.

Noi forse possiamo fare poco ma questo segno vuol dire che soffriamo con loro.

Una cosa possiamo chiederla: a chi foraggia questa gente chiediamo di smettere di dar loro soldi; ai giornalisti chiediamo di parlare di questa gente.

1 commento:

Gesù all'Umanità ha detto...

io sono 'NASARA' !!!
io scono un discepola di quel Cristo che ha subito la morte dalle mani dei non credenti. Per questo, come discepola di Cristo, subirò sempre degli insulti a causa del mio amore per Lui. Questa è la Croce che porto e ne sono fiera. Egli, il Mio Signore, non è morto solo per i miei peccati ma anche per i vostri.